Gelato al torroncino

Gelato al torroncino

Il gelato al torroncino è uno dei gusti più gettonati in gelateria, soprattutto se guarnito con un po’ di granella croccante.

Il torrone è una preparazione dolce costituita principalmente da zuccheri, miele, nocciole e/o mandorle. E’ tipico trovarlo durante il periodo natalizio.
Il nome deriva dal verbo latino “torreo” che significa abbrustolire con riferimento alla tostatura delle nocciole che lo compongono.
Si tratta di una specialità di molte regioni italiane, principalmente campania, sardegna e sicilia ma la patria del torrone è Cremona.

In catalogo ci sono sia la pasta di torroncino (alle mandorle), sia la granella di nocciole.

Ingredienti (per 1 kg di gelato)
722 g latte intero
100 g pasta torroncino
85 g zucchero (saccarosio)
50 g latte magro in polvere
40 g destrosio
3 g farina di semi di carruba
Gelato al torroncino con granella di nocciole

Preparazione
In un contenitore per alimenti mischiare i pochi ingredienti in polvere.
In un pentolino aggiungere il miscuglio suddetto, versare latte e panna e cuocere la miscela almeno fino ai 70°C, così da attivare la farina di semi di carruba.
Nel bicchiere del frullatore (altrimenti con uno ad immersione) versare la miscela, aggiungere la pasta di torroncino e frullare alla massima velocità per almeno un minuto.
Nel contenitore per alimenti, a chiusura ermetica, versare la miscela e riporre in frigorifero per almeno 6-12 ore. Questo periodo di riposo non è indispensabile però prima di versare nella gelatiera ridurre sempre la temperatura a 6°C.
Infine, accendere la gelatiera disponibile (a compressore o ad accumulo), versare la miscela al torroncino e mantecare per 30-40 minuti, come da istruzioni del manuale della gelatiera.

Gelato al torroncino
In gelatiera, quasi pronto
Servire il gelato al torroncino in una coppa con tanta granella di nocciole, così sarà davvero fantastico.