Gelato alla noce

Gelato alla noce

Il gelato alla noce rientra tra i gusti a base di frutta secca, in gelateria non è facile trovarlo ma è uno dei gusti più interessanti presenti in vetrina o pozzetto.

Anche oggi abbinato ai fichi caramellati, un tocco di dolcezza in più che renderanno il gelato molto più goloso.

Il noce è un albero molto alto le cui foglie sono grandi di colore verde chiaro; il frutto è una drupa, composta dall’esocarpo (mallo) carnoso, fibroso che protegge l’endocarpo legnoso, cioè il seme, la noce vera e propria, costituita da due valve che racchiudono due cotiledoni (i gherigli). La fioritura avviene ad aprile e la maturazione si ha a settembre-ottobre.

In Italia è coltivato soprattutto in Campania, che produce oltre l’80% della produzione nazionale di frutto. Esistono in tutta Italia impianti specializzati da frutto e da legno, specialmente nella pianura padana, e in centro Italia.

Ingredienti (per 1 kg di gelato)

707 g latte intero
145 g zucchero (saccarosio)
90 g noce in pasta
30 g destrosio
25 g latte magro in polvere
3 g farina di semi di carruba

Preparazione

Pesare tutti gli ingredienti uno per uno, prendere un pentolino ed aggiungere quelli in polvere mescolandoli bene tra loro.
Versare il latte ed porre a fiamma alta, mescolando la miscela fino a portarla a circa 70°C (per attivare la farina di semi di carruba).
Riversare la miscela nel bicchiere del frullatore (in alternativa, ad immersione), aggiungere la noce in pasta e frullare ad alta velocità per un paio di minuti.
Passare la miscela in un contenitore per alimenti richiudibile e porre in frigorifero o congelatore per un veloce raffreddamento.
Ora è possibile, in alternativa:
– far riposare la miscela per 4-6 ore in frigorifero;
– mantecare
Infine, accendere la gelatiera, aggiungere la miscela e mantecare per 30-40 minuti, servire in coppa il gelato alla noce con cucchiate di fichi caramellati.